Home Rassegna stampa Claudio G. Fava racconta le cento migliori pellicole militari
Claudio G. Fava racconta le cento migliori pellicole militari Stampa

Battaglie e altro: le guerre diventano film

Grande inventore di cicli televisivi (quando la Rai sapeva ancora cosa fosse il "servizio pubblico"), Claudio G. Fava si è divertito a creare il suo "ciclo" più lungo per l'editore Le Mani, scrivendo nella collana dei generi raccontati in cento opere quello dedicato alla guerra (Guerra in cento film, Le Mani, pp. 240, € 18).

Si capisce subito che per quei film l'autore ha un'inclinazione personale e particolare, di passione e fascinazione insieme, dove il raffinato gusto cinefilo si intreccia a una competenza fuori dal comune. Basterebbe leggere come ricostruisce la carriera di Luigi Durand de la Penne nella Scheda dedicata a I sette dell'Orsa Maggiore (che ricostruisce le  imprese dei nostri Mas e dei nostri militari subacquei) per avere una dimostrazione della sua competenza "bellica" e della sua passione "militare".
Rispettando l'indicazione editoriale della collana, che sceglie i migliori cento titoli sul tema, ma imponendosi anche delle regole personali (non più di un film per regista, nessun conflitto anteriore alla Prima guerra mondiale) Claudio G. Fava ci accompagna lungo un excursus cronologico che si apre con All'Ovest niente di nuovo di Milestone (1930) e si chiude con The Hurt Locker (2009) della prima regista donna oscarizzata Kathryn Bigelow: in mezzo c'è un viaggio che intreccia episodi di eroismo e interne rate pacìfìste, squarci storici e singoli atti di coraggio, fronti "interni" e scontri epocali, sacrifici e colpi di testa, tradimenti e resistenze, commedie e melodrammi. Su tutto, svetta la voglia dell'autore di confrontare le invenzioni del cinema con la verità della Storia e quell'attenzione ai dettagli (come l'esatta traduzione italiana dei gradi stranieri) che danno l'impressione, leggendo le schede, di sentirle "recitare" dall'inconfondibile voce del loro autore.

Paolo Mereghetti
«Corriere della Sera» domenica 4 luglio 2010

 

Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart