Home
Hayao Miyazaki. Il dio dell'anime Stampa

di Alessandro Bencivenni

L’Oscar, l’Orso d’Oro a Berlino e il Leone d’Oro a Venezia hanno consacrato alla fama internazionale Hayao Miyazaki, che a 72 anni ha annunciato l’intento di ritirarsi.
Il libro di Alessandro Bencivenni ripercorre l’attività del regista dagli esordi alla maturità, in felice concomitanza con l’iniziativa della Lucky Red, che sta distribuendo in sala e in home video il catalogo Ghibli: preziosa occasione per far conoscere meglio in Italia l’opera di un artista molto legato all’Europa e al nostro Paese.

Il regista giapponese ha infatti ambientato in occidente molte delle sue favole: un occidente immaginario ed esotico quanto l’oriente sognato da tanti artisti europei e americani.
Il volume è aggiornato fino all’ultimo e definitivo capolavoro, Si alza il vento, dove il regista è riuscito a raccontare in forma di favola l’epoca tragica che portò alla Seconda guerra mondiale. Un magistrale compendio dei temi cari al maestro, a cominciare dalla metafora prediletta del volo. Miyazaki si congeda infatti celebrando i temerari del primo Novecento e le loro macchine volanti e rende un estremo omaggio all’Italia attraverso il pioniere dell’aeronautica Giovanni Caproni.

VAI ALLA SCHEDA

Ultimo aggiornamento ( Domenica 07 Settembre 2014 21:52 )
 

Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart