Home Cinema Saggi CINEMA: FEMMINILE, PLURALE. Mogli, madri, amanti protagoniste del terzo millennio
E-mail
CINÉMA. La creazione di un mondoCINEMATOGRAFICA. Sulle orme della luce, le brochures e i film del novecento

CINEMA: FEMMINILE, PLURALE. Mogli, madri, amanti protagoniste del terzo millennio

Paola Casella
2010
pp. 104
inserto foto a colori
€14,00
ISBN 978-88-8012-516-7
Info su: Casella Paola

Sempre più frequentemente le donne nei film stanno diventando i motori della storia – basti pensare all’universo dei cartoni animati, ma non solo, dove sovente le eroine sono ragazze o addirittura bimbe – segno di una tendenza che non si può ignorare. E gli uomini che le accompagnano e le sostengono – padri, figli, mariti, amici, amanti – sono raffigurati come comprimari, nello sviluppo della storia. Da questo nuovo rapporto, dalla solidarietà fra maschile e femminile, come sembra suggerire il cinema nel primo decennio del nuovo secolo, scaturisce, per l’umanità, la concreta speranza di progredire verso un futuro migliore; e da questa nuova forma di complicità e di amicizia fra le donne – la “sorellanza” – nasce la forza e le determinazione per non cedere alle negatività sempre in agguato.
Già verso la prima metà del decennio hanno fatto la loro comparsa sul grande schermo anche altre figure femminili: donne in possesso di nuove, illuminanti intuizioni, che sanno prevedere il futuro e spingersi oltre le apparenze e che, finalmente, invece di essere demonizzate come streghe, vengono ascoltate come sacerdotesse dotate di sapienza e saggezza tali da fornire indicazioni fondamentali per la sopravvivenza, l’evoluzione, la perpetuazione della vita e la salvezza di tutti, maschi e femmine. E soprattutto donne che sanno e vogliono far emergere, trasmettere, esprimere il proprio istinto materno nelle sue valenze di protezione e di concretezza, capaci di proiettarsi nel futuro con determinazione e ottimismo, in grado di rassicurare spesso anche la figura del maschio che appare più insicuro e smarrito in un universo modificato, oscuro, misterioso.


INDICE

Prefazione  

Isabelle, Julianne, Valeria e le altre: donne “cattive”, sbagliate, ignorate; Le vittime sacrificali di Lars Von Trier e l’umiliazione come forma di controllo sociale; Nicole Kidman e la femminilità visionaria o – a seconda dei punti di vista – delirante; Uomini, donne o tutti e due? Ferzan, Pedro e la sensibilità omosessuale nel raccontare le donne; Predatrici, sirene e femme fatale: dalle arpie di Gabriele Muccino alle lolite di inizio 2000; Il materno inarrestabile: dalla mamma di Almodóvar alle mamme guerriere; Il materno come motore dell’evoluzione futura del genere umano; Il materno eroico: pronte a tutto per difendere i propri figli e il proprio ruolo di madre; Il materno irrinunciabile: i fratelli Dardenne e la nuova voglia di maternità; Indice dei nomi e dei film


PER CHI VUOLE RAGIONARE SUI MODELLI FEMMINILI DI RIFERIMENTO E IL CINEMA
di Elisabetta Bucciarelli
http://www.booksweb.tv/content/show/ContentId/2030









Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart