Home Cinema Saggi MEMORIA E IMMAGINARIO. La seconda guerra mondiale nel cinema italiano
E-mail
MELODRAMMA IN 100 FILMMICHAEL CIMINO

MEMORIA E IMMAGINARIO. La seconda guerra mondiale nel cinema italiano

Sara Pesce
2008
pp. 238
ill. b/n
€16,00
ISBN 978-88-8012-438-2
Info su: Pesce Sara

Nel contesto contemporaneo, segnato dall’inesorabile esaurirsi delle risorse narrative e analitiche legate al vissuto della guerra, un libro dedicato alla memoria e i film sul secondo conflitto mondiale risponde a un’esigenza in qualche misura epocale: dare conto, anche per coloro che non hanno avuto contatto con forme di “memoria vivente”, del ruolo culturale del cinema nei processi di metabolizzazione collettiva di un periodo storico fondante per l’identità nazionale.
Il presente studio osserva lo sviluppo di questa tematica all’interno di una lunga parabola di storia civile che va dal 1945 alla fine degli anni Ottanta, quando si manifestano gli effetti di un cambiamento profondo, a livello italiano ed europeo, che riguarda la memoria culturale.
I film che raccontano la guerra fanno i conti con un archetipo della cultura moderna ma al contempo metabolizzano questo specifico conflitto secondo i procedimenti dell’elaborazione collettiva, che soddisfano l’esigenza di una auto-rappresentazione accettabile, familiare e talvolta piacevole o spassosa. Del modo di raccontare gli italiani in guerra questo lavoro mette infatti in evidenza la relazione tra le forme cinematografiche e la necessità di ricordare il passato per rispondere a fondamentali quesiti che riguardano il presente.









Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart