Home Cinema Cineteca di Bologna MARIO SOLDATI. Le carriere di un libertino
E-mail
MARILYN MONROE. InganniMARLENE DIETRICH. I piaceri dipinti

MARIO SOLDATI. Le carriere di un libertino

Emiliano Morreale
2006
pp. 464
€20,00
ISBN 978-88-8012-375-0
Info su: Morreale Emiliano

Questo libro è la prima ricognizione complessiva dell’opera di Mario Soldati, personalità centrale del nostro Novecento e ancora poco studiata: scrittore di primissimo ordine (America primo amore, A cena col commendatore, Le lettere da Capri), autore di alcuni capolavori del cinema italiano (Piccolo mondo antico, Malombra, Fuga in Francia, La provinciale), pioniere della televisione (cui ha regalato alcuni programmi leggendari come il Viaggio nella valle del Po). Il libro di Morreale si articola in due parti ben distinte. La prima traccia un rapida biografia del personaggio e ne studia i temi essenziali: il gusto dell’avventura, il peculiare cattolicesimo, la sensibilità per le distinzioni di classe, l’attenzione alle mutazioni sessuali, il confronto con l’America degli anni ’30 e col neorealismo italiano, la passione di viaggiatore, il rapporto con la politica e la società italiana. La seconda parte fornisce una doverosa introduzione ragionata al suo cinema, film per film, a cominciare dalla sua attività di sceneggiatore per Camerini e spingendosi fino alle opere televisive e all’attività critica e giornalistica dagli anni ’60 in poi. Ne risulta un ritratto sfaccettato e sorprendente, documentato e inventivo, che rende giustizia insieme allo scrittore e al regista mostrandolo anche come crocevia di esperienze e momenti culturali i più diversi e insospettabili e scoprendone una assoluta modernità.









Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart