Home Altre Collane Libri illustrati ARTE E INTELLIGENZA EMOTIVA
E-mail
ARIA DI LIBERTÀ. Storia di un partigiano bambinoARTE E VITA. Taccuini e diari inediti

ARTE E INTELLIGENZA EMOTIVA

Viana Conti
2009
pp. 80
ft. 21x15
ill. colore
Interamente tradotto in inglese
€10,00
ISBN 978-88-8012-485-6
Info su: Conti Viana

Nel seguire un percorso asistematico sulla fenomenologia emozionale, a partire dalla coppia di termini pensare/sentire, si incontrano nomi di pensatori e ricercatori che l’hanno interrogata, nelle sue forme di espressione estetica e valutata, all’interno di un sistema di valori etici, come Henri Bergson, Emmanuel Lévinas, Remo Bodei, tra i teorici e psicologi dell’intelligenza emotiva Daniel Howard Gardner, Martha C. Nussbaum, sul terreno dell’etica minimalista Patricia Paperman e Ruwen Ogien, su quello della robotica e coscienza artificiale Riccardo Manzotti.
Il libro nasce a partire da una mostra, ideata da Silvy Bassanese e curata dall’autrice, dal titolo Terribly Emotional che intende provocatoriamente interrogarsi sul sensazionalismo di grandi eventi come Sensation, Post Human, Pensa con i sensi - Senti con la mente, adottandone lo spirito, alla luce della loro perdurante risonanza mediatica. Libro e mostra intendono anche interrogarsi sugli effetti, nella visione creativa e critica dell’artista, del linguaggio ansiogeno dell’informazione, delle censure della storia rispetto a fatti che, alterando la realtà, rischiano di alterare la coscienza dell’uomo.
L’intento è quello di esporre l’oggetto fattuale/intenzionale dell’opera d’arte al tiro incrociato del pensiero filosofico, estetico, letterario, psicofisiologico, scientifico, in uno scenario di parametri mobili come quello contemporaneo. A partire da un’ontologia del virtuale e da una poetica del reale, gli artisti si lasciano interrogare come autori di un’opera in cui l’individuo e la collettività, l’identità e l’alterità non cessano di dialogare. I linguaggi che prendono la parola sono l’installazione, la fotografia, la scrittura, il collage, la video-performance, la pittura, il disegno, la video-scultura. Gli artisti selezionati (Stefania Beretta, Vittorio Corsini, Roberto De Luca, Matteo Fato, Giuliano Galletta, Mauro Ghiglione, Jean-Pierre Giovanelli, Urs Lüthi, Federica  Marangoni, Giuliano Menegon, Chantal Michel, Franco Vaccari, Cesare Viel),  paradigmatici quanto al tema e alla sua complessità, appartengono a generazioni attive dalla metà degli anni Sessanta ad oggi. Entra in scena, confrontandosi con i vertici e gli abissi della psiche, la macchina desiderante sottesa all’emotività del soggetto emittente e ricevente.








Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart