Home Cinema Cabiria. Studi di cinema CABIRIA. Studi di cinema n. 170
E-mail
CABIRIA. Studi di cinema n. 169CABIRIA. Studi di cinema n. 171

CABIRIA. Studi di cinema n. 170

Rivista quadrimestrale di studi cinematografici
II quadrimestre 2012
pp. 120
ft. 16,5x24
ill. b/n e colore
€10,00
ISBN 978-88-8012-621-8
Info su: Cinit - Cineforum Italiano

In Méliès si pronuncia la "s"?
È la domanda che pone Ingmar Bergman, grande appassionato del primo vero artigiano del cinema, autore dei primi trucchi che hanno fatto sognare gli spettatori degli inizi del Novecento,
trasportandoli perfino sulla Luna. Nato 150 anni fa, Georges Méliès è un personaggio sorprendente, a cui abbiamo voluto dedicare la parte monografica di "Cabiria" n. 170: troverete un suo testo scritto poco prima di morire; i suoi disegni preparatori per il film più celebre: Il viaggio nella Luna; un confronto con l'altro grande pioniere del linguaggio filmico, Edwin Porter; l'analisi del graphic novel di Selznick e del nuovo film di Scorsese in 3D a lui dedicati: Hugo Cabret.
E inoltre le "Analisi" di Carlo Levi regista, di Fellini sceneggiatore per Aldo Fabrizi, del director's
cut di Nel nome del padre di Bellocchio, della tetralogia sul potere di Sokurov.
Nella rubrica "Cineforum", infine, una lettura comparata del film-shock Shame di Steve
McQueen.
E ad ogni modo, la risposta è sì: la "s" si pronuncia.








Credits to Templates By Compass Design - Credits to Tag cloud By Zaragozaonline - Credits to Virtuemart